Vini Bianchi

Filter
  • View as :

Showing all 13 results

  • BIANCO LAZIO IGP

    0 Reviews

    I requisiti di base per il riconoscimento di un vino IGT è riservato ai vini la cui produzione avviene nella rispettiva indicazione geografica, le uve da cui è ottenuto provengono per almeno l’85% esclusivamente da tale zona geografica, con indicate le caratteristiche organolettiche. I requisiti sono meno restrittivi di quelli richiesti per i vini a denominazione di origine controllata (DOC). L’IGT è importante in quanto è il primo gradino (della piramide) che separa il vino senza indicazione (da tavola) dal vino con indicazione.

  • CHARDONNAY IGT TERRE DI CHIETI

    0 Reviews

    Dalle uve di Chardonnay si possono ottenere vini fermi, frizzanti o spumanti, con gradazione alcolica alta e acidità piuttosto elevata. Il colore del vino è giallo paglierino non particolarmente carico, il profumo caratteristico, è delicato e fruttato (frutta tropicale, ananas in particolare), il sapore elegante e armonico. Se invecchiato assume note di frutta secca. È particolarmente indicato per l’affinamento in barrique.

  • PASSERINA TERRE DI CHIETI IGP

    0 Reviews

    Vitigno a bacca bianca molto antico originario del Centro Italia. Il suo nome deriva dalle dimensioni degli acini piuttosto ridotte e dal fatto che, spesso, i passeri ne beccano gli acini. Molto Probabile che la sua terra natia si trovi verso la sponda adriatica ,nell’Abruzzo e nelle Marche e successivamente nel sud del Lazio ,appartiene alla vasta famiglia dei Trebbiani.

  • PECORINO IGP TERRE DI CHIETI

    0 Reviews

    Il Pecorino autoctono delle Marche e della provincia del capoluogo abruzzese predilige i luoghi collinari freschi. Tendenzialmente matura presto, di solito la vendemmia avviene nei primissimi giorni di settembre, il grappolo di media grandezza, è leggermente spargolo e può essere provvisto di un’ala, con acini medio-piccoli di colore giallo con riflessi verdi, ricchi di profumi con un buon tasso alcolico e un altrettanto notevole tasso di acidità.

  • TREBBIANO D’ABRUZZO DOP

    0 Reviews

    Il Trebbiano è un vitigno a bacca bianca. Il prodotto che ne deriva è un vino leggero da consumarsi preferibilmente entro l’anno successivo della vendemmia.

  • Bag in Box – BIANCO IGP TERRE DI CHIETI (3L)

    0 Reviews

    BIANCO IGP TERRE DI CHIETI

    Vitigni a bacca bianca idonei alla coltivazione nella regione Abruzzo, un vino bianco giallo paglierino di grande chiarezza con un profumo fresco e vivace di agrumi, mele, spezie. Deliziosamente fresco in bocca, con toni fruttati e una struttura minerale bella e raffinata.

  • Bag in Box – BIANCO IGP TERRE DI CHIETI (5L)

    0 Reviews

    BIANCO IGP TERRE DI CHIETI

    Vitigni a bacca bianca idonei alla coltivazione nella regione Abruzzo, un vino bianco giallo paglierino di grande chiarezza con un profumo fresco e vivace di agrumi, mele, spezie. Deliziosamente fresco in bocca, con toni fruttati e una struttura minerale bella e raffinata.

  • BELLONE IGP BIANCO LAZIO

    0 Reviews

    Bellone – Antico vitigno, dal colore giallo paglierino, intenso nei profumi, generoso nel grado zuccherino, intenso nel gusto e deciso nel corpo: un vino di grande eleganza. Eccellente quando la sua vinificazione è semplice , una vinificazione a temperatura controllata con criomacerazione sulle bucce per 8/12 ore.    Sito su un terreno franco sabbioso con scheletri di Macco, tipica pietra presente sulla costa di Nettuno.

  • BIANCO BELCANTO

    0 Reviews

    Bianco Belcanto

    Le Uve Bianche  subiscono una pigiatura soffice ,questo  viene separato dalle bucce, per ottenere un bel giallo paglierino e luminoso, la fase di fermentazione   viene fatta a temperatura controllata ,cosi da ottenere un prodotto del sapore  fresco e fruttato  Generalmente la fermentazione del vini Bianchi generici  viene fatta in contenitori inerti, come acciaio e cemento vetrificato , molto raramente in contenitori di legno, come botti e barrique.

  • BIANCO IGP TERRE DI CHIETI

    0 Reviews

    BIANCO IGP TERRE DI CHIETI

    Vitigni a bacca bianca idonei alla coltivazione nella regione Abruzzo, un vino bianco giallo paglierino di grande chiarezza con un profumo fresco e vivace di agrumi, mele, spezie. Deliziosamente fresco in bocca, con toni fruttati e una struttura minerale bella e raffinata.

  • CHARDONNAY IGT TERRE DI CHIETI 0.250 CL

    0 Reviews

    Dalle uve di Chardonnay si possono ottenere vini fermi, frizzanti o spumanti, con gradazione alcolica alta e acidità piuttosto elevata. Il colore del vino è giallo paglierino non particolarmente carico, il profumo caratteristico, è delicato e fruttato (frutta tropicale, ananas in particolare), il sapore elegante e armonico. Se invecchiato assume note di frutta secca. È particolarmente indicato per l’affinamento in barrique.

  • CHARDONNAY IGT TERRE DI CHIETI 0.375 CL

    0 Reviews

    Dalle uve di Chardonnay si possono ottenere vini fermi, frizzanti o spumanti, con gradazione alcolica alta e acidità piuttosto elevata. Il colore del vino è giallo paglierino non particolarmente carico, il profumo caratteristico, è delicato e fruttato (frutta tropicale, ananas in particolare), il sapore elegante e armonico. Se invecchiato assume note di frutta secca. È particolarmente indicato per l’affinamento in barrique.

  • Viognier Bianco Lazio Igp

    0 Reviews

    Viognier Bianco Lazio Igp

    Il vitigno Viognier, a bacca bianca, viene coltivato nelle regioni Abruzzo, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Sicilia, Toscana, Trentino Alto Adige, Umbria e Veneto.

    Il Viognier è un vitigno originario della Valle del Rodano, in Francia, dove è stato introdotto dall’imperatore Marco Aurelio Probo, che proveniva da Sirmio (Sremska Mitrovica) in Serbia, per cui è possibile che le sue origini siano balcaniche. A conferma delle sue origini, lo troviamo coltivato anche nell’isola di Vis (Dalmazia) sotto il nome di Vugava o Bugava.

    Da tempo dimenticato, anche a causa della bassa produttività, il Viognier è poi tornato alla ribalta in epoca recente, essendo alla base dei bianchi di Condrieu, (Côte du Rhone), vini di difficile reperibilità e caratterizzati da acidità contenuta e notevole intensità olfattiva.

    In Italia il Viognier si va diffondendo soprattutto nelle regioni a clima caldo, dove viene generalmente assemblato con altre uve. Laddove venga vinificato in purezza è in grado di esprimere a volte risultati assolutamente degni di nota.